Home/\Lo standard/\La storia/\I maschi/\Le femmine/\Cuccioli/\Le cure/\Le expo/\Info&/\Friends/\Links/\Guestbook


 
 In questa pagina sono inserite informazioni, da esperienze dirette e non, ed i link con siti da cui sono tratte:
 
Come ritirare un cane proveniente dall'estero?
  •  Innanzitutto i soli 2 aeroporti, in Italia, che dispongono di "Dogana animali vivi" sono: Malpensa e Leonardo da Vinci. Pertanto il vostro animale dovra', necessariamente, sbarcare a Milano o Roma  ( zona CARGO ). Insistete, col mittente, che non vi siano errori in tal senso; il Vostro animale potrebbe non esserVi rilasciato.
  • Documentazione per il ritiro:
  • Se non ritira il proprietario ne occorre delega.
  • Versamento ( all'Ottobre 2004 ) di Euro 30,00 in favore dell'Ufficio Veterinario - APT Fiumicino (x Roma), sul C/C n.░51670008.
  • Spese di sdoganamento:  tassa aereoportuali ; spese accessorie merci (pochi Euro).
  • Documentazione a seguito del cucciolo:
  • Special Health Certificate, con Test antirabbica del Dipartimento Sanitario del Paese mittente il cucciolo ( se ha 90 gg. o piu'). Direttiva 92/65/CEE
  • Pedrigree Expo sino alla 5a generazione.

Il Vostro iter, per il ritiro, avra' inizio circa un'ora dopo l'arrivo del volo che effettua il trasporto. Auguri e ..pazienza!

Tratto da: www.ministerosalute.it                 http://www.ministerosalute.it/speciali/piSpeciali.jsp?id=57
Dal 1 Ottobre 2004 tutti i cani, gatti e furetti che debbono essere movimentati al seguito di viaggiatori in ambito comunitario ed in provenienza dai Paesi terzi debbono :
  • essere muniti di passaporto come da Regolamento (CE) 998/2003 
  • essere identificati tramite sistema elettronico (transponditore-microchip)
  • essere stati sottoposti a vaccinazione antirabbica in corso di validita'.

Gli Stati membri possono autorizzare la movimentazione in ambito comunitario dei cani gatti e furetti di etc inferiore ai tre mesi, non vaccinati, purche' siano muniti di passaporto e abbiano soggiornato dalla nascita nel luogo in cui sono nati, senza entrare in contatto con animali selvatici che possono essere stati esposti ad infezione o purche' siano accompagnati dalla madre da cui sono ancora dipendenti.

Passaporto

Passaporto

Microchip

Microchip

 

 

Le nuove regole

 

 

Come fare per richiedere il passaporto?

Il proprietario del cane dovra' presentare a uno dei Servizi veterinari delle Aziende Usl:

  •  il certificato di iscrizione all'anagrafe canina che e' gia' in suo possesso;
  • l'attestato di vaccinazione antirabbica, piu' una sua fotocopia, che sara' trattenuta dall' ASl;
  • versamento di Euro 15.32, primo rilascio, (per ogni esemplare) o di Euro 5,82, in caso di rinnovo, sul C/C n. 27183805 intestato a: ASL NA1-Servizio Tesoreria-Fatturazione attiva c/o C.U.F.A. - C.so S.Giovanni, 323 - 80146 Napoli,     ( controllate l'intestazione telefonando alla Vs. ASL di appartenenza).
  • Ill Servizio provvedera' ha compilare e consegnare il passaporto, che si presenta in doppia lingua italiano/inglese, almeno 15 gg. prima della partenza, cosi' il cane potra' espatriare. Per l'Inghilterra e' prevista altra procedura. Chi ha gatti o furetti dovra' recarsi negli uffici dell'anagrafe canina del Comune di residenza e seguire la stessa procedura prevista per i cani: richiedere l'iscrizione e il microchip di identificazione (in alternativa, il tatuaggio di riconoscimento, (oggi pero' sempre meno utilizzato), che verra' applicato sulla cute dell'animale da un medico veterinario.

 P.S. : Si ricorda che il periodo di validitÓ del passaporto Ŕ quello della vaccinazione antirabbica.

          Copyright: 2004/2010 - www.bostonspirats.it